Seguici    
Accedi
 
 Nicola Spinosa

Nicola Spinosa

“Un museo non è un cimitero di capolavori, un mero contenitore di opere, ma deve essere un luogo vivo, un laboratorio di nuove idee tra passato e futuro. L’arte è dialogo, annulla le diversità.”

(Nicola Spinosa)

 

Nicola Spinosa è nato a Napoli nel 1943.

 

Entrato nel 1969 nell`Amministrazione statale del patrimonio culturale presso la Soprintendenza di Napoli con la qualifica di storico dell`arte, nel 1984 è stato nominato Soprintendente per i Beni Artistici e Storici di Napoli.

Dal 2001 al 2009 è stato Soprintendente per il Polo Museale Napoletano.

 

Docente di Museologia e Storia del Collezionismo presso l`Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa, ha diretto i nuovi allestimenti delle raccolte d`arte dei musei di Capodimonte e di San Martino curando la sistemazione della nuova sezione contemporanea dello stesso Museo di Capodimonte.

Ha partecipato alla realizzazione delle principali mostre curate dalla Soprintendenza: “Civiltà del `700 a Napoli”, “La pittura napoletana da Caravaggio a Luca Giordano”, “Civiltà del `600 a Napoli”, “All`Ombra del Vesuvio. La veduta a Napoli dal ‘400 all`800”, “I Farnese. Arte e Collezionismo”, “Gauguin e la Bretagna”, “Pino Pascali”, “Caravaggio”, “L`ultimo tempo 1606-1610”, “Velázquez a Capodimonte”, “Tiziano e il ritratto di corte”.

 

Ha inoltre promosso i restauri dell`Arco d`Aragona a Castel Nuovo, degli affreschi di Domenichino e Giovanni Lanfranco nella Cappella del Tesoro di San Gennaro, dei marmi della Cappella Caracciolo di Vico e di Ser Gianni Caracciolo a San Giovanni a Carbonara. Nel 2000 è stato insignito della Legione d’onore della Repubblica francese per meriti culturali.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo