Seguici    
Accedi
 

Pinuccio Sciola e il cantico delle pietre

L`inventore del paese-museo e delle pietre sonore.

Il documentario racconta dello scultore e musicista Pinuccio Sciola. Artisticamente è cresciuto sulla scia di personalità dell’arte come Kokoschka, Kirchner, Marcuse, Minguzzi, Vedova. In giro per l’Europa conosce e frequenta vari artisti tra cui Aligi Sassu, Giacomo Manzù, Fritz Wotruba e Henry Moore. Rientra nel suo paese natìo e lo trasforma in un paese-museo. Così nei muri delle case di San Sperate, ritinteggiati prima completamente di calce bianca, vengono dipinti giganteschi murales e nelle piazze vengono deposte varie sculture. Ma la sua fama maggiore la ottiene con le pietre sonore, sculture simili a grandi menhir (principalmente calcari o basalti) che risuonano una volta lucidate con le mani o con piccole rocce. Le proprietà sonore delle sculture sono realizzate applicando le incisioni parallele sulla roccia. Queste sculture sono capaci di generare dei suoni molto strutturati, con differenti qualità secondo la densità della pietra e l`incisione, suoni che ricordano il vetro o il metallo, strumenti di legno e perfino voce umana.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo