Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Ludovico Corrao realizza il sogno

Un ritratto appassionato di Ludovico Corrao, raccontato da Achille Bonito Oliva, Francesca Corrao e altri testimoni.  Eletto sindaco a Gibellina, dopo il terremoto del '68 riuscì ad attrarre nel suo territorio una molteplicità d'artisti, intellettuali e architetti, da Consagra a Birri, a Quaroni, Pomodoro, Paladino, Schifano, Purini, Vigo, che negli anni successivi crearono edifici e opere d’arte contemporanea per la nuova Gibellina. All'inizio degli anni '80 fondò le Orestiadi, un festival  internazionale di manifestazioni, anche realizzate e autoprodotte, che vanno dalle rappresentazioni teatrali  a quelle musicali, dalla pittura alla scultura, al cinema. Le Orestiadi divennero in seguito una fondazione di cui Corrao fu presidente fino alla morte, avvenuta nel 2011. In tale contesto vide la luce il Museo Delle Trame del Mediterraneo, con opere di artisti importanti, tra i quali Beuys e Schifano. Oltre alla esposizione delle opere del Novecento, il Museo rappresenta una interpretazione della storia del Mediterrneo e mette insieme tracce di cultura individuale e collettiva, in cui si propone una visione del mondo fuori da ogni ideologia o fondamentalismo religioso e fuori dalle logiche egemoniche di supremazia dell’Occidente sull’Oriente o del Nord sul Sud.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo