Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Primo Piano sul paesaggio

Nel 1943, con “Ossessione” di Luchino Visconti, il cinema italiano inaugura una stagione artistica destinata ad incantare spettatori e cineasti di tutto il mondo. Nasce il Neorealismo e il set evade per la prima volta dagli studi di Cinecittà, per esplorare gli spazi aperti e dar voce ai luoghi e alle persone che incarnano l’essenza del territorio. Il documentario esamina, attraverso l’opera di grandi maestri, la storia del ruolo del paesaggio – scenario o protagonista? - nel cinema italiano, dagli anni ’60 ai giorni nostri.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo