Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Al Mart arriva la mostra che mette appetito

In questi ultimi anni di cibo si discute come forse mai in passato. Gli schermi televisivi sono inondati di programmi che ne parlano, le librerie ospitano sempre più spesso tomi scritti da chef più o meno famosi,  persino la satira ha cominciato a prendere di mira questo universo  che forse a volte si prende troppo sul serio . Era logico che anche il mondo del design, cosi' attento al contemporaneo, dedicasse grande attenzione a questo tema. Ecco dunque che il Mart di Rovereto lancia la mostra " Progetto Cibo. La forma del gusto"  che riunisce alcuni dei più importanti designers ed architetti contemporanei. L'esposizione, che qui ci viene raccontata dal suo curatore, Beppe Finessi, ha un percorso suddiviso per aree tematiche e  si apre presentando l'architettura di cibi " anonimi" e basilari come il pane o molto connotati come il sushi o lo strudel. Ma sono tante le opere dei  " food architects" che lasciano a bocca aperta ( è il caso di dirlo ! ),  dalla pasta disegnata da Giorgietto Giugiaro o Mauro Olivieri, alle gelatine di Bompass & Parr che riproducono la Cattedrale di St. Paul a Londra, fino ai gioielli di cioccolata di Barbara Uderzo. Non mancano oggetti di design che richiamano il cibo come i " Popsicles" di Putput, spugne sagomate che richiamano i ghiaccioli.   Insomma buona visione e.... buon appetito !

" Progetto Cibo. La forma del gusto",  Mart, Rovereto, dal 9 febbraio al 2 giugno 2013

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo