Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Andrea Pazienza, una generazione a fumetti

Andrea Pazienza è stato definito il “Mozart del fumetto”. Le sue tavole “capolavori di letteratura disegnata”. Non solo un artista, ma un grande autore, in grado di raccontare in presa diretta la sua generazione piena di contraddizioni.

Dagli anni di piombo del 1977, alla società effimera degli anni '80, le sue opere vengono pubblicate in un periodo storico molto conflittuale per l’Italia. Un personaggio raccontato con le sue opere del decennio 1977-1988 dal professor Marco Peroni a “Il Tempo e la Storia”, il programma di Rai Cultura condotto da Michela Ponzani, in onda martedì 24 gennaio alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia.

“Le straordinarie avventure di Pentothal”, sono l'esordio del ventunenne Pazienza ancora studente al Dams di Bologna, una delle città simbolo del Movimento di controcultura giovanile. Nel 1980 sul mensile Frigidaire, Pazienza crea il personaggio Zanardi, un liceale violento e senza ambizioni, protagonista di perfide avventure con gli amici Petrilli e Colasanti.

Andrea Pazienza, realizza anche le indimenticabili serie “Paz e Pert”, dove il presidente della Repubblica Sandro Pertini è ritratto nelle vesti di un vecchio partigiano sempre in azione, affiancato dal goffo aiutante Pazienza.

Con l'opera “Gli ultimi giorni di Pompeo” (1987), quasi un diario personale dei suoi momenti bui ma che riguarda il disagio di una generazione, si chiude l'iperattività di Pazienza, morto per overdose nel 1988, a soli 32 anni.

 

 

LIBRO: “Prima pagare, poi ricordare”, di F. Scozzari; Castelvecchi 1996.

LUOGO: MUSEO Alto Tavoliere - SPLASH archivio San Severo (Foggia)

FILM: Documentario “Paz '77”, di Stefano Mordini, del 2001

Andrea Pazienza, una generazione a fumetti

Con il professor Marco Peroni

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo