Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Avanti makers, gli artigiani del futuro

Una nuova generazione di artigiani lavora ai margini del mercato, lontano dai riflettori, inventando, assemblando, costruendo e creando alta tecnologia a costi concorrenziali aggirando le grandi aziende produttrici di alta tecnologia. Sono i makers, gli artigiani del futuro, ragazzi che realizzano sogni più o meno utili. Il primo a capire l’importanza di questo fenomeno fu Chris Anderson, direttore del magazine Wired, lui stesso maker e titolare di un’azienda che produce aeromodelli con telecamera incorporata e fattura tre milioni di dollari all’anno. Anderson ha definito il fenomeno makers "una nuova rivoluzione industriale". Protagonista indiscussa di questo movimento dal basso, è la stampante 3d, una macchina in grado di riprodurre violini, sculture, case e qualsiasi oggetto si voglia replicare. The Economist titolò “Stampami uno stradivari”, annunciando il miracolo della riproduzione di un violino. Lo Smithsonian Museum di Washington, invece, ha fatto sapere di aver stampato la statua di Thomas Jefferson a Monticello: un assaggio di quello che potrebbe significare riprodurre intere collezioni e trasportare repliche di opere d’arte senza scomodare le collezioni dei musei. La replica di un’opera d’arte resta comunque un azzardo: l’originale non può e non deve essere sostituito. Non avrebbe senso. Sarebbe contrario al principio stesso di creazione artistica. Preferiamo pensare che la rivoluzione sia destinata a investire il sistema economico che regola il settore tecnologico e ad abbattere lo strapotere di colossi come General Motors, General Electric, General Mills. Venerdì 9 marzo all’Acquario romano di piazza Vittorio a Roma  si è parlato di questo e di molto altro, in una giornata dedicata ai makers, organizzata da World Wide Rome. C’erano i nuovi artigiani, Massimo Banzi (il padre di Arduino), Riccardo Luna e naturalmente Chris Anderson.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo