Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Eduardo Fiorito: l`Arcadia dietro la nebbia.

Ritratto di un fotografo che reinterpreta la Natura come vera protagonista, amalgamandola con il dato architettonico e l'elemento umano.

Eduardo Fiorito utilizza elementi architettonici della nostra realtà odierna (Montecitorio, il Palazzo di Giustizia di Roma, ma anche complessi architettonici in giro per l'Italia e per il mondo) per creare delle immagini che posso essere viste come tappe di un viaggio.

Il viaggio si articola attraverso luoghi un tempo abitati e di cui la Natura si riappropria, ma anche di scene in cui è il dato magico o simbolico ad essere interpretato, grazie all'uso della post-produzione e di una forte dose di immaginazione. Benché la Natura sia madre, non è mai matrigna e la presenza dell'essere umano è accettata e accolta come un riappacificamento tra la madre e il figlio 

Grazie ad una innata sensibilità e un occhio elegante, luoghi destinati al degrado (come anche il complesso di Corviale di Roma) riacquistano bellezza, dignità e dimensione arcaica.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo