Georges de La Tour "Maddalena penitente"

In questa rappresentazione c’è il picco massimo della poeticità di La Tour. La Maddalena appare chiusa in se stessa, in un personale e doloroso raccoglimento interiore: c’è la presenza di un teschio sulle sue ginocchia, come fosse la rappresentazione di un comune oggetto d’uso e la candela accesa. Sono due dipinti ampiamente notturni ed essenziali, vi sono dei simbolismi decisamente evidenti, il rigore di tutti gli elementi compositivi, fa pensare al raggiungimento della maturità massima espressiva dell’artista.

Commenta

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo