Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Gli impressionisti faccia a faccia

Non sono certo una rarità, in Italia ed all'estero, le mostre sugli impressionisti. Quella in corso al Vittoriano di Roma  però,  si distingue da tante altre per almeno un paio di ottimi motivi. Intanto tra la sessantina di opere, tra quadri e sculture, esposte, tutte  provenienti dal Museo D' Orsay di Parigi ci sono diversi celebri capolavori.  Ci si riempie gli occhi con " Il Balcone " di Manet o  "L' altalena " di Renoir o ancora la " Donna con caffettiera " di Cezanne o  il " Ritratto di madame Charles Max " di Boldini. Inoltre c'e l'apprezzabile tentativo di analizzare questo famosissimo movimento pittorico attraverso alcuni aspetti meno indagati. Emblematica la parte dedicata ai ritratti in cui emerge chiaramente la capacità di questi artisti di " fare gruppo"  tra loro e con il contesto culturale che li circondava. Ma importanti sono anche le sezioni dedicate all'infanzia o all'intimità fino a quella incentrata sulla sfolgorante  mondanità che questi pittori seppero  rappresentare cosi' bene sulle loro tele. Noi abbiamo intervistato la Direttrice Scientifica del Vittoriano, Francesca Villanti, facendoci raccontare sia i quadri più significativi che le linee- guida dell' esposizione

" Impressionisti Tete a Tete "

Roma, Complesso del Vittoriano

15 Ottobre - 7 Febbraio 2016

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo