Seguici    
Accedi
 

I Musei Vaticani rendono omaggio ad un grande studioso con una mostra diffusa e tanti capolavori

A 300 anni dalla nascita e 250 dalla scomparsa, i Musei Vaticani colgono l'occasione di questo duplice anniversario per dedicare una bella mostra ad un personaggio che al nostro paese, ed a Roma in particolare, ha legato per sempre il suo nome: Johann Joachim Winckelmann. Bibliotecario, storico dell'arte, archeologo, questo grande studioso, di origine sassone, è stato fondamentale per lo studio del mondo antico e per quelle che chiamiamo "scienze dell' antichità".

Giunto a Roma nel 1855, vi rimarà complessivamente per quasi 13 anni, ampliando enormemente il suo bagaglio di conoscenze, visitando i monumenti ed ammirando le collezioni per cui la città era famosa. Anche grazie ai suoi studi romani, Winckelmann può essere considerato il padre fondatore della moderna disciplina archeologica. La grande novità della sua elaborazione teorica è quella di una storia dell'arte costruita non più come "una sequenza cronologica di avvenimenti o di vite di artisti" ma come un succedersi di fasi evolutive, "ponendo l' accento sulla trasformazione degli stili".

Ora l'esposizione dei Musei Vaticani rende possibile percorrere un itinerario diffuso, dove le opere illustrate, commentate o anche solo nominate dallo studioso tedesco, sono opportunamente identificate ed immesse in un circuito didattico che spiegherà la ragione di ciascuna segnalazione. Data la vastità degli argomenti toccati, l'itinerario proposto si snoderà trasversalmente alle sezioni del Museo, con un' ovvia preponderanza per quelle dedicate alla scultura antica senza però trascurarne altre come ad esempio quelle dedicate all' arte egiziana ed etrusca.

Un'importante occasione per scoprire o riscoprire Winckelmann, ma anche alcuni dei tanti capolavori che gli straordinari Musei Vaticani conservano.

Winckelmann. Capolavori diffusi nei Musei Vaticani

Musei Vaticani, Roma

Fino al 9 Marzo 2019    

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo