Seguici    
Accedi
 

Il tenore che visse d`arte

Fu un tenore affermato e interpretò il ruolo di Rodolfo nella prima rappresentazione assoluta al Teatro Regio di Torino della Bohème di Puccini nel 1896, ma Evangelista Gorga si congedò presto e alquanto misteriosamente dal palcoscenico per non entrarvi mai più. Attratto piuttosto dalle atmosfere degli scavi archeologi romani di fine secolo, Gorga intraprese la strada del  collezionismo raccogliendo una miriade di oggetti antichi e moderni che avrebbero dovuto formare, secondo le sue intenzioni, “il museo di tutti i tempi”, o come scrisse ancora lui stesso: “il Museo Enciclopedico, che comprende tutto lo scibile, dall’Arcaico ai giorni nostri”.

Ora una selezione di circa 1800 reperti, solo una minima parte tra le centinaia di migliaia di pezzi di questa eclettica e bizzarra raccolta, è in mostra nei due grandi saloni della nuova ala di Palazzo Altemps, acquisita dallo Stato nel 2008, a testimoniare così un altro tipo di collezionismo, molto diverso da quello delle grandi famiglie rinascimentali del Cinque-Seicento, raccontato dalle prestigiose collezioni riunite in questa sede.

Roma, Museo Nazionale Romano-Palazzo Altemps: Gorga. Il collezionista

fino al 12 gennaio 2014 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo