Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Imprevedibile, essere pronti per il futuro senza sapere come sarà

Il nuovo Centro di Arti e Scienze Golinelli a Bologna consiste in un padiglione  di circa 600 mq, costruito adiascente  all'Opificio Golinelli, nato per volontà dell’imprenditore e filantropo Marino Golinelli. L'Opificio è un ex stabilimento industriale di 9.000 mq che fu inaugurato nel 2015 come una cittadella per la conoscenza e la cultura, e da allora ha  accolto circa 150.000 visitatori l’anno.

Nel nuovo Centro di Arti e Scienze Golinelli a Bologna, progettato da Mario Cucinella, architetto pluripremiato,  il cui progetto è una metafora dei componenti molecolari,  è in corso la mostra Imprevidibile, essere pronti per il futuro senza sapere come sarà a cura di Giovanni Carrada  e Cristiana Perrella.

Prevedere il futuro è una delle aspirazioni umane più profonde, ma il futuro non si lascia decifrare. Le previsioni sbagliate o mancate sono infatti la regola, non l’eccezione. Per questo il mondo moderno, che è basato sul cambiamento continuo di ogni aspetto della nostra vita, e quindi sull’incertezza, ci inquieta così tanto.

Gli curatori della mostra partono dal presupposto che il fatto che il futuro non si lasci prevedere sia una notizia buona, non cattiva. Perché se sarà sempre una sorpresa, nessuno lo potrà mai dominare. E ci potranno sempre essere cambiamenti politici, mobilità sociale e progresso. Basta tenere gli occhi aperti, e non farsi spaventare dalle cose nuove. Proponendo un percorso di riflessione su un tema molto attuale in un momento di grande incertezza come quello che stiamo vivendo, la mostra alterna opere di artisti internazionali a exhibit scientifici, attivando  connessioni impreviste e integrando approcci diversi  per una comprensione più profonda e stimolante degli argomenti trattati.

Le opere in mostra sono state scelte dai curatori per la capacità di attivare connessioni impreviste e chiarire, attraverso la loro evidenza visiva, concetti complessi, oppure quella di suscitare emozioni in grado di trasmettere, rispetto alla scienza, un diverso tipo di conoscenza e di comprensione. 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo