Seguici    
Accedi
 

L’Arte Povera in Italia

 L’Arte Povera in Italia

L’Arte Povera in Italia: Castello di Rivoli, Torino; GNAM e MaXXI, Roma; GAMeC, Bergamo; MADRE, Napoli;MAMbo, Bologna; Triennale di Milano; Teatro Margherita di Bari

In occasione dei 150 anni dell’unità d’Italia un ciclo di mostre diffuse sul territorio, celebra l’Arte Povera, uno dei momenti di maggior fervore e rinnovamento dell’arte italiana del secondo dopoguerra. Tutto comincia nel 1967. Un gruppo di artisti di stanza tra Roma e Torino, tenuti a battesimo da Germano Celant, si stacca dall’arte concettuale e comincia una nuova ricerca. Otto sedi in sette città, 250 installazioni, per la durata di sette mesi. Un’impresa enciclopedica.

Tags

Condividi questo articolo