Seguici    
Accedi
 

La Roma moderna di Italo Insolera e Paolo Berdini

Il 27 agosto, a 83 anni, è morto l'urbanista e architetto Italo Insolera. Aveva impegnato la propria vita professionale nello studio dello sviluppo urbano in relazione alla città antica. In quest’intervista, Paolo Berdini racconta l’ultimo sforzo editoriale condiviso con il grande urbanista.

Nel 1962 Italo Insolera aveva presentato la prima edizione di Roma moderna (Einaudi), studio ancora oggi considerato la più organica e completa storia urbanistica di Roma. Nel 2011, Insolera con la collaborazione di Paolo Berdini presentò l’edizione aggiornata e ampliata di questo fortunato volume, che prende le mosse dal 1811, data in cui Napoleone I firma, a Parigi, le prime leggi moderne di Roma capitale, dello Stato Pontificio e del Regno d’Italia. Gli autori, partendo dagli ultimi anni del dominio pontificio e dagli entusiasmi che accompagnarono l'avvento della capitale, rievocano le contraddittorie realizzazioni dell'epoca umbertina, gli anni difficili del primo dopoguerra, la politica urbanistica del regime fascista, per giungere alle speranze e ai propositi dell'immediato dopoguerra, fino all’attuale, complessa situazione culturale, sociale, politica ed economica, che vive una città ancora alla ricerca di una propria fisionomia urbanistica. Non si tratta di un libro puramente tecnico ma di un'opera che ricostruisce le vicende e le condizioni economiche, sociali, culturali e politiche, che hanno determinato l’originale e anomalo sviluppo della capitale.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo