Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Le installazioni animate di Giovanni Albanese

 

Quattrocento coccodrilli di alluminio per un un’unica scultura, quaranta chiavi di ferro del carcere di Rebibbia per un quadro impossibile, assemblaggi animati di vecchi oggetti d’uso e installazioni fiammeggianti, memoria di un sud sacro e dalle scenografie forti.

Le sculture dell’artista e regista Giovanni Albanese evocano il fascino di icone tramontate e orrori ancora presenti. Tra ironia e leggerezza, tra gioco e lucida critica, un’arte che attinge al passato per guardare al futuro. Senza mai dimenticare il cinema.   

Roma, Galleria Anna Marra Contemporanea

fino al 30 marzo

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo