Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

L`Italia di Le Corbusier

 

Architetto, scultore, pittore, designer, intellettuale, padre della moderna urbanistica e maestro del Movimento Moderno. Tutto questo è Le Corbusier, pseudonimo di Charles-Édouard Jeanneret, nato a la Chaux-de-Fonds nel 1887. Attraverso un cospicuo numero di opere, tra le quali circa 600 disegni, schizzi, acquerelli, dipinti e fotografie originali, la curatrice Marida Talamona illustra i rapporti molto speciali che Le Corbusier ebbe con l’Italia nel corso di tutta la sua vita. Dagli anni degli studi giovanili alle committenze professionali, il grande architetto ha tenuto sempre un dialogo aperto e vivo con il nostro Paese.

Il percorso della mostra si snoda tra documenti, testimonianze di viaggi, studi, scambi culturali e aspirazioni personali, dagli schizzi dei monumenti italiani sui carnets de voyage alla riproduzione della pianta di Roma Antica di Pirro Ligorio del Settecento, della quale Le Corbusier ricreò un frammento per illustrare la sua Leçon de Rome; dalla corrispondenza con Pier Luigi Nervi ai sei grandi fogli con disegni schizzati durante la conferenza di Milano nel giugno 1934, il tutto per documentare la complessa formazione “italiana” dell’architetto.

Roma, MAXXI, fino al 17 febbraio 2013

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo