Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Rinascite. Arte oltre le macerie

Ricordare l’attività di recupero del patrimonio culturale e artistico condotta in maniera sistematica nelle zone devastate dal sisma e accendere i riflettori sulla civiltà centro-appenninica che custodisce e che spesso nasconde nel suo territorio impervio, un fitto mosaico figurativo e materiale. La mostra Rinascite. Opere d’arte salvate dal sisma di Amatrice e Accumoli, dedicata ai due centri reatini colpiti nel 2016-2017, presenta oltre trenta opere, selezionate sugli oltre tremila beni portati in salvo provenienti da chiese e strutture religiose e oggi conservati nel deposito allestito preso la scuola Forestale Carabinieri di Cittaducale (Rieti).

Uno spaccato significativo dei linguaggi figurativi elaborati tra Quattrocento e Novecento nei piccoli centri di un territorio caratterizzato durante il Medioevo e poi nel Rinascimento con gli Angioini, e dopo ancora con le numerose comunità religiose, da intensi scambi commerciali e artistici.

In mostra una selezione di fotografie realizzate da Paolo Rosselli consente di leggere la  profonda cesura tra passato e presente causata dal sisma ma anche gli elementi di continuità insiti in un paesaggio da sempre fonte d’ispirazione per gli artisti. Per guardare oltre le macerie.

Roma, Museo Nazionale Romano-Terme di Diocleziano: Rinascite. Opere d’arte salvate dal sisma di Amatrice e Accumoli, fino all’11 febbraio 2018

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo