Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Street art al femminile: Alice Pasquini

E’ italiana ed è una delle poche esponenti  femminili della Street Art  ad aver lasciato il suo segno a livello internazionale. Le sue opere si trovano a Parigi, Oslo, Marrakech, Londra, Barcellona e Melbourne.

Lavora come illustratrice, disegnatrice e pittrice ma non rinuncia al suo impulso: la necessità di dipingere in strada e dialogare con l’ambiente circostante. Le capita spesso che la gente la fermi o le scriva raccontando di essersi riconosciuta nelle sue opere. I suoi temi ricorrenti sono i sentimenti umani  e  sovente ritrae delle figure femminili. E’ particolarmente interessata a rappresentare le donne nell’arte in contrasto con l’immagine  standard  della donna  come oggetto sessuale. Le bambine, ragazze e donne dell’artista sono esseri forti, curiosi e  indipendenti.

Ha esposto le sue opere in un luogo inconsueto per l’artista che solitamente realizza i suoi lavori sulla strada, a beneficio di chiunque passi: La mostra Alice Pasquini INTO THE  GREAT WILD  OPEN   ebbe luogo nel 2013 e fu curata da Anna Maria Volpacchio, Susan Fiorentino e Angela Sharkey alla Tri-Mission Art Gallery presso l'ambasciata degli Stati Uniti d'America di Roma.

Abbiamo incontrato la giovane street artist nel suo studio  e alla sua mostra all'Ambasciata abbiamo incontrando un visitatore d’eccezione, Terence Hill alias Don Matteo  che  ha commentato il lavoro di Alice Pasquini,  trasformandosi in critico d'arte.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo