Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Tutti i sogni del `68

Un viaggio nel tempo fra circa duecento immagini, tra le quali molto inedite, diciannove archivi setacciati in Italia e all’estero, filmati originali, prime pagine di quotidiani e riviste riprese dalle più importanti testate nazionali e, inoltre, una ricercata selezione di memorabilia.

I ricordi dell’anno che terremotò il mondo, ripercorsi nella mostra Dreamers 1968, come eravamo, come saremo, iniziano con il terremoto del Belice e si chiudono con la prima foto del pianeta Terra scattata dall’equipaggio dell’Apollo 8 il 24 dicembre. Dodici mesi dominati dalla cronaca internazionale con la guerra del Vietnam, la segregazione razziale negli USA, la primavera di Praga, i sogni di Marter Luther King e Bob Kennedy. In mostra immagini simbolo dell'epoca: non solo occupazioni e studenti, ma anche la dolce vita, le imprese sportive, il cinema, la vita quotidiana, la musica, la tecnologia e la moda.

Dreamers 1968 nasce da un’idea di Riccardo Luna, direttore dell’AGI, ed è un evento curato insieme a Marco Pratellesi, condirettore dell’agenzia. Con il conferimento della medaglia da parte del Capo dello Stato Sergio Mattarella, il Quirinale ha riconosciuto il valore sociale e culturale dell’esposizione.

Museo di Roma in Trastevere: Dreamers. 1968: come eravamo, come saremo, fino al 2 settembre 2018

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo