Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Tutto il mondo di Ostkreuz, la "Magnum" della fotografia tedesca

Nella primavera del 1990 sette fotografi di Berlino est sono seduti a un tavolo del Café du Marché a Parigi, il Muro è caduto da poco e, nella Germania ancora divisa, nessuno sa ancora immaginare l’evolversi degli eventi. I fotografi si trovano in città su invito di Mitterrand per partecipare a una mostra che riunisce i maggiori artisti della DDR; tra loro Sibylle Bergemann, Harald Hauswald, Ute Mahler e Werner Mahler. In mente hanno l’esempio della Magnum Photos, di cui conoscono alcuni membri, e ora, tutti riuniti a Parigi, decidono di fondare una propria agenzia. La chiamano Ostkreuz, usando il nome di una stazione della ferrovia metropolitana che collega la parte est di Berlino con l’intera città, un modo per connotare la loro attività che, partendo da est, possono finalmente svolgere in tutte le direzioni. Gli spazi espositivi del Museo di Roma in Trastevere ospitano, OSTKREUZ., una mostra dedicata all' agenzia fotografica tedesca, che espone oltre 250 fotografie di 22 fotografi, dai lavori immediatamente successivi il crollo del Muro fino ai giorni nostri.

Una sezione dell’esposizione sarà invece nel Foyer dell’Auditorium del Goethe-Institut in via Savoia e la mostra fa parte del circuito del festival FotoLeggendo

Nel complesso, le foto in mostra riproducono un variopinto mosaico di stili e approcci differenti, spesso caratteristici del periodo in cui sono nate, e per questo sono rappresentative dello sviluppo della fotografia nell’ultimo quarto di secolo a Berlino e in Germania, ma anche oltre questi confini geografici. In mostra infatti  anche lo sguardo dei fotografi sul mondo: dal reportage sulla cultura heavy metal al ritratto della Corte internazionale di giustizia, passando per eventi storici come la Primavera di Praga o la rivoluzione in Egitto.

Un esposizione insomma davvero bella e piena di spunti, che racconta il passato prossimo, come nel caso delle bellissime immagini dei luoghi in cui operava la Stasi nell' allora Germania Est, ma anche il presente di luoghi come Gaza o i delle repubbliche asiatiche ex sovietiche come il Kazakistan o l' Azerbaijan. Da non perdere anche il reportage dedicato ad internet, solo in apparenza invisibile...

Noi ci siamo fatti guidare da Gabriele Kreutzer Lenz, direttrice generale del Goethe-Institut in Italia, che con passione e competenza ci ha raccontato la storia di quello che oggi è il più rinomato collettivo di fotografi tedesco e ci ha spiegato diverse tra le più belle ed importanti opere che si possono ammirare in mostra.

"Ostkreuz"

Roma, Museo di Roma in Trastevere e Goethe institut

24 Giugno - 17 Settembre

Per la foto

© Heinrich Volkel / OSTKREUZ

 

 

 

.

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo