Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

Vespa e Lambretta. Miti italiani

Nel 1945 Enrico Piaggio, per riconvertire la sua industria aeronautica di tipo militare, chiede all’ingegnere Corradino D’Ascanio di creare un mezzo di trasporto che potesse avere ampia diffusione e che potesse aiutare gli italiani a rimettersi in movimento. Nasce così, da un’esigenza contingente di un imprenditore e dalla creatività di un ingegnere meccanico, un mito italiano: la Vespa.  Il successo è tale che già nel 1956, in un Paese uscito distrutto dalla guerra e con grandi difficoltà economiche, si raggiunge la produzione di un milione di esemplari.  Parallelamente, un’altra importante azienda italiana, l’Innocenti, progetta la Lambretta, motoveicolo a due ruote che sfrutta la specialità della ditta di Lambrate, il tubo d’acciaio di grande sezione.   In questa puntata di “Lezioni di design” si ripercorre la storia e la fortuna di questi due miti, nati prima ancora dell’inizio della società dei consumi ed divenuti presto simboli di giovinezza, di movimento, di libertà. 

Commenta

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo