Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

William Kentridge. Vertical Thinking

Ombre cinesi, stravaganti macchinerie, la passione per l’opera lirica e una pratica artistica che attraversa espressioni diverse nell’ambiziosa aspirazione a fondere teatro,danza,musica, scultura disegno.

William Kentridge, artista sudafricano che ha conquistato tutto il mondo con le sue opere visionarie, è al Maxxi di Roma con Vertical Thinking, a cura di Giulia Ferracci. Cuore della mostra l’installazione The Refusal of Time, realizzata per Documenta 13 di Kassel e nata  parallelamente allo spettacolo Refuse the hour.

Esposto anche uno spaccato significativo della produzione di questo originale protagonista della scena internazionale. Serigrafie, disegni, dipinti, video, attraverso cui Kentridge  racconta storie e personaggi della propria terra in una dimensione che unisce politica, poesia e riflessione sulla condizione esistenziale dell’uomo. Come in questa caleidoscopica e fiabesca installazione di leonardesca memoria, esito di una profonda meditazione sul tema del Tempo.

William Kentridge. Vertical Thinking

Roma, MAXXI, dal 17 novembre al 3 marzo 2013 

  

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo