Seguici    
 
Accedi

L’arte contemporanea invade i borghi medievali e i paesaggi dell’Abruzzo

L’arte contemporanea invade i borghi medievali e i paesaggi dell’Abruzzo

In Abruzzo tanti appuntamenti estivi imperdibili, all’insegna della valorizzazione e promozione della cultura locale. Al via oggi la 2a edizione di Eremi - Percorsi tra arte, natura e spiritualità, all’Abbazia di Santo Spirito al Morrone a Badia-Sulmona. Il progetto, a cura di Maurizio Coccia, Marco Cianciotta, Enzo De Leonibus e Silvano Manganaro e promosso dall’Accademia di Belle Arti dell’Aquila, rilegge in chiave contemporanea la tradizione eremitica di quei luoghi attraverso interventi site-specific di dieci artisti internazionali in altrettanti Eremi (Mario Airò, Vaughn Bell, Bianco Valente, Gianni Caravaggio, Alice Cattaneo, France Jobin, Moira Ricci, Capucine Vever, Lino Capra Vaccina e Guido Van Der Werve). Completano il progetto l’esposizione Don’t forget Joseph Beuys. “Difesa della Natura” in Abruzzo e oltre a Roccamorice, e un simposio sul tema del romitaggio. Sempre oggi inaugura Straperetana, un’iniziativa ideata da Paola Capata e Delfo Durante, a cura di Saverio Verini, fruibile fino al 30 luglio. Quindici artisti di ultima generazione (Giorgia Accorsi, Elena Bellantoni, Dario Carratta, Francesco Ciavaglioli, Adelaide Cioni, Giovanni de Cataldo, Matteo Fato, Fondazione Malutta, Fabio Giorgi Alberti, Matteo Nasini, Leonardo Petrucci, Calixto Ramírez Correa, Marta Roberti, Alessandro Vizzini, Maria Teresa Zingarello) si confrontano con i luoghi e il retaggio storico dell’antico borgo di Pereto, con interventi capillari che ne riattivano il valore culturale.